Iscriviti per accedere a tutti i contenuti del sito

Momotaro scimmia

Momotaro scimmia

Pezzo unico Trattandosi di un'opera autentica e originale, le sue caratteristiche distintive, come lo stile, qualità e patina, la rendono un pezzo unico.
Stato prodotto:

Esaurito

Provenienza: Giappone
Periodo: Edo XVIII sec.
Dimensioni: 2,9 x 4,5 x 2  cm.
Stato di conservazione: Molto buono filure naturali dell’avorio
+ Certificato di autenticità con perizia tecnica del bene
+ Possibilità di visionare l’opera presso la nostra sede a Milano o in tutta Italia ovunque voi siate
Potresti essere interessato ad un oggetto simile a questo?
Se vuoi essere avvisato quando sarà disponibile compila la seguente form. Grazie.

Categoria:

Categoria:

Spedizione entro 24 ore

Spedizione tracciata e assicurata con FEDEX e DHL

Imballaggio Professionale

Garantiamo la tua piena soddisfazione

Pagamenti Sicuri

Delizioso netsuke in avorio raffigurante una scimmia che esce da una pesca, viene così solitamente rappresentato il piccolo Momotaro che nasce dalla pesca, in questo raro caso la scimmia che diventa sua amica nell’età matura viene raffigurata al suo posto. La leggenda narra che Momotarō è nato da una pesca gigante, che è stata trovata galleggiare lungo un fiume da una vecchia donna senza figli che stava lavando i vestiti. La donna e il marito hanno scoperto il bambino quando hanno cercato di aprire la pesca per mangiarla. Il bambino spiegò che gli era stato conferito dagli dei come loro figlio. La coppia lo chiamò Momotarō, da momo (pesca) e taro (figlio maggiore della famiglia). Quando raggiunse l’adolescenza, Momotarō lasciò i suoi genitori per combattere una banda di Oni (demoni o orchi) che saccheggiavano la loro terra, cercandoli nell’isola lontana dove abitavano (un luogo chiamato Onigashima o “Isola dei Demoni”). Lungo il percorso, Momotarō incontrò e fece amicizia con un cane parlante, una scimmia e un fagiano.
Delizioso netsuke in avorio raffigurante una scimmia che esce da una pesca, viene così solitamente rappresentato il piccolo Momotaro che nasce dalla pesca, in questo raro caso la scimmia che diventa sua amica nell’età matura viene raffigurata al suo posto. La leggenda narra che Momotarō è nato da una pesca gigante, che è stata trovata galleggiare lungo un fiume da una vecchia donna senza figli che stava lavando i vestiti. La donna e il marito hanno scoperto il bambino quando hanno cercato di aprire la pesca per mangiarla. Il bambino spiegò che gli era stato conferito dagli dei come loro figlio. La coppia lo chiamò Momotarō, da momo (pesca) e taro (figlio maggiore della famiglia). Quando raggiunse l’adolescenza, Momotarō lasciò i suoi genitori per combattere una banda di Oni (demoni o orchi) che saccheggiavano la loro terra, cercandoli nell’isola lontana dove abitavano (un luogo chiamato Onigashima o “Isola dei Demoni”). Lungo il percorso, Momotarō incontrò e fece amicizia con un cane parlante, una scimmia e un fagiano.

Consegna in tutto il mondo

Consegna in tutto il mondo

 I nostri imballaggi professionali garantiscono consegne sicure anche di oggetti molto fragili in tutto il mondo.

Richiedi maggiori informazioni

Richiedi maggiori informazioni

Prodotti Correlati

Prodotti Correlati