Iscriviti per accedere a tutti i contenuti del sito

Munetsugu – Urashima Tarō

Munetsugu – Urashima Tarō

Pezzo unico Trattandosi di un'opera autentica e originale, le sue caratteristiche distintive, come lo stile, qualità e patina, la rendono un pezzo unico.
Stato prodotto:

Esaurito

Provenienza: Giappone
Periodo: Meiji  XIX sec.
Dimensioni: 6 x 6 x 4 cm.
Stato di conservazione: Molto buono
+ Certificato di autenticità con perizia tecnica del bene

+ Possibilità di visionare l’opera presso la nostra sede a Milano o in tutta Italia ovunque voi siate
Potresti essere interessato ad un oggetto simile a questo?
Se vuoi essere avvisato quando sarà disponibile compila la seguente form. Grazie.

Categoria:

Categoria:

Spedizione entro 24 ore

Spedizione tracciata e assicurata con FEDEX e DHL

Imballaggio Professionale

Garantiamo la tua piena soddisfazione

Pagamenti Sicuri

Piccolo okimono in avorio raffigurante Urashima Tarõ sul dorso di una tartaruga gigante. La leggenda narra che un uomo di nome Urashima Tarō trovò una tartaruga sulla spiaggia che veniva accarezzata da un gruppo di bambini così prese la tartaruga e l’ha rilasciò nell’oceano. Due o tre giorni dopo, mentre pescava su una barca come sempre, la grata tartaruga venne e gli disse che lo avrebbe portato sulla schiena al Palazzo del Drago sottomarino . Al suo arrivo la principessa Otohime lo ringraziò per aver salvato la tartaruga. Dopo un numero imprecisato di giorni, il ricordo di sua madre e di suo padre gli fece venire la nostalgia e disse addio a Otohime. La principessa cercò di dissuaderlo dall’andare, ma alla fine lo lasciò andare con un regalo d’addio, una misteriosa scatola chiamata tamatebako con la promessa di non aprire mai il coperchio. Quando Tarō tornò nella sua città natale, tutto era cambiato. La sua casa era scomparsa, e le persone che conosceva non si vedevano da nessuna parte. Non ricordando l’avvertimento della principessa, sollevò il coperchio della scatola. Una nuvola di fumo bianco si alzò, trasformandolo in un vecchio dai capelli bianchi. La storia potrebbe essere considerata una delle storie centrali delle cosiddette “fiabe nazionali” giapponesi. Firmato Munetsugu.
Piccolo okimono in avorio raffigurante Urashima Tarõ sul dorso di una tartaruga gigante. La leggenda narra che un uomo di nome Urashima Tarō trovò una tartaruga sulla spiaggia che veniva accarezzata da un gruppo di bambini così prese la tartaruga e l’ha rilasciò nell’oceano. Due o tre giorni dopo, mentre pescava su una barca come sempre, la grata tartaruga venne e gli disse che lo avrebbe portato sulla schiena al Palazzo del Drago sottomarino . Al suo arrivo la principessa Otohime lo ringraziò per aver salvato la tartaruga. Dopo un numero imprecisato di giorni, il ricordo di sua madre e di suo padre gli fece venire la nostalgia e disse addio a Otohime. La principessa cercò di dissuaderlo dall’andare, ma alla fine lo lasciò andare con un regalo d’addio, una misteriosa scatola chiamata tamatebako con la promessa di non aprire mai il coperchio. Quando Tarō tornò nella sua città natale, tutto era cambiato. La sua casa era scomparsa, e le persone che conosceva non si vedevano da nessuna parte. Non ricordando l’avvertimento della principessa, sollevò il coperchio della scatola. Una nuvola di fumo bianco si alzò, trasformandolo in un vecchio dai capelli bianchi. La storia potrebbe essere considerata una delle storie centrali delle cosiddette “fiabe nazionali” giapponesi. Firmato Munetsugu.

Consegna in tutto il mondo

Consegna in tutto il mondo

 I nostri imballaggi professionali garantiscono consegne sicure anche di oggetti molto fragili in tutto il mondo.

Richiedi maggiori informazioni

Richiedi maggiori informazioni

Prodotti Correlati

Prodotti Correlati