Iscriviti per accedere a tutti i contenuti del sito

Tomoyuki – Cacciatore Ainu

Tomoyuki – Cacciatore Ainu

Pezzo unico Trattandosi di un'opera autentica e originale, le sue caratteristiche distintive, come lo stile, qualità e patina, la rendono un pezzo unico.
Stato prodotto:

Esaurito

Provenienza: Giappone
Periodo: Meiji fine XIX sec.
Dimensioni: 18 x 8 x 11 cm.
Stato di conservazione: Molto buono
+ Certificato di autenticità con perizia tecnica del bene

+ Possibilità di visionare l’opera presso la nostra sede a Milano o in tutta Italia ovunque voi siate
Potresti essere interessato ad un oggetto simile a questo?
Se vuoi essere avvisato quando sarà disponibile compila la seguente form. Grazie.

Categoria:

Categoria:

Spedizione entro 24 ore

Spedizione tracciata e assicurata con FEDEX e DHL

Imballaggio Professionale

Garantiamo la tua piena soddisfazione

Pagamenti Sicuri

Incredibile scultura in avorio di complicata e difficile costruzione, di eccezionale qualità e per rarità di soggetto ricavata dallo stesso unico blocco di avorio. Il cacciatore ainu trattiene e lotta con la sua preda viva, una grosso orso che bramisce con la bocca aperta con una corda attaccata alla sua zampa, cerca di liberarsi dalla presa, con le due zampe anteriori legate. Al centro anche il sagemono in legno con nodi e venature in evidenza trattenuto dal netsuke. Copricapo e ghette in legno e paglia intrecciata. Scuola di Tokyo, firma incisa sotto la base Tomoyuki. Per la popolazione Ainu l’orso era l’animale più importante. Nella loro lingua, chiamano l’orso “kamui”, che si traduce in Dio. Per gli Ainu, un certo numero di animali sono considerati dei, ma l’orso è al di sopra di tutti. Gli orsi e gli altri animali sono tenuti in così tanta stima che gli Ainu credono che quando gli dei decidono di visitare la terra, si nascondono nella carne e nel pelo dell’animale. Quindi, accettano volentieri l’orso come un dono per la casa in cui il dio ha scelto di venire.
Incredibile scultura in avorio di complicata e difficile costruzione, di eccezionale qualità e per rarità di soggetto ricavata dallo stesso unico blocco di avorio. Il cacciatore ainu trattiene e lotta con la sua preda viva, una grosso orso che bramisce con la bocca aperta con una corda attaccata alla sua zampa, cerca di liberarsi dalla presa, con le due zampe anteriori legate. Al centro anche il sagemono in legno con nodi e venature in evidenza trattenuto dal netsuke. Copricapo e ghette in legno e paglia intrecciata. Scuola di Tokyo, firma incisa sotto la base Tomoyuki. Per la popolazione Ainu l’orso era l’animale più importante. Nella loro lingua, chiamano l’orso “kamui”, che si traduce in Dio. Per gli Ainu, un certo numero di animali sono considerati dei, ma l’orso è al di sopra di tutti. Gli orsi e gli altri animali sono tenuti in così tanta stima che gli Ainu credono che quando gli dei decidono di visitare la terra, si nascondono nella carne e nel pelo dell’animale. Quindi, accettano volentieri l’orso come un dono per la casa in cui il dio ha scelto di venire.

Consegna in tutto il mondo

Consegna in tutto il mondo

 I nostri imballaggi professionali garantiscono consegne sicure anche di oggetti molto fragili in tutto il mondo.

Richiedi maggiori informazioni

Richiedi maggiori informazioni

Prodotti Correlati

Prodotti Correlati