Iscriviti per accedere a tutti i contenuti del sito

Vanitas in avorio

Vanitas in avorio

Pezzo unico Trattandosi di un'opera autentica e originale, le sue caratteristiche distintive, come lo stile, qualità e patina, la rendono un pezzo unico.
Stato prodotto:

Esaurito

Provenienza: Giappone
Periodo: Meiji seconda metà XIX sec.
Dimensioni: 5,5 x 5,5 x 3,5 cm.
Stato di conservazione: Molto buono
+ Certificato di autenticità con perizia tecnica del bene

+ Possibilità di visionare l’opera presso la nostra sede a Milano o in tutta Italia ovunque voi siate
Potresti essere interessato ad un oggetto simile a questo?
Se vuoi essere avvisato quando sarà disponibile compila la seguente form. Grazie.

Categoria:

Categoria:

Spedizione entro 24 ore

Spedizione tracciata e assicurata con FEDEX e DHL

Imballaggio Professionale

Garantiamo la tua piena soddisfazione

Pagamenti Sicuri

Rara vanitas in avorio marino con rospo sul retro e serpente, incredibilmente scolpita nei minimi particolari anatomici. Il tema memento mori è universale. In Occidente, ricorda che la vita umana è precaria e che bisogna sempre essere pronti a morire per raggiungere la salvezza in cielo e la vita eterna. In Giappone, la vita umana è ovviamente ugualmente precaria, ma per raggiungere il Nirvana, il paradiso del Buddha, si è dovuto subire una serie interminabile di morti e rinascite. Fù originariamente usato per rappresentare il simbolo di “grande cambiamento” e “celebrazione di una grande vita”. Analizzando ciò che il cranio tradizionalmente significava nella società antica, scopriamo che era legato al verificarsi di grandi cambiamenti e all’accettazione e all’abbraccio della nostra mortalità “abbracciando il nuovo”. Il teschio è un simbolo usato per celebrare e mostrare rispetto per le persone che sono passate.
Rara vanitas in avorio marino con rospo sul retro e serpente, incredibilmente scolpita nei minimi particolari anatomici. Il tema memento mori è universale. In Occidente, ricorda che la vita umana è precaria e che bisogna sempre essere pronti a morire per raggiungere la salvezza in cielo e la vita eterna. In Giappone, la vita umana è ovviamente ugualmente precaria, ma per raggiungere il Nirvana, il paradiso del Buddha, si è dovuto subire una serie interminabile di morti e rinascite. Fù originariamente usato per rappresentare il simbolo di “grande cambiamento” e “celebrazione di una grande vita”. Analizzando ciò che il cranio tradizionalmente significava nella società antica, scopriamo che era legato al verificarsi di grandi cambiamenti e all’accettazione e all’abbraccio della nostra mortalità “abbracciando il nuovo”. Il teschio è un simbolo usato per celebrare e mostrare rispetto per le persone che sono passate.

Consegna in tutto il mondo

Consegna in tutto il mondo

 I nostri imballaggi professionali garantiscono consegne sicure anche di oggetti molto fragili in tutto il mondo.

Richiedi maggiori informazioni

Richiedi maggiori informazioni

Prodotti Correlati

Prodotti Correlati